Giuseppe De Mita

Attiva i controlli sul video

Storia, narrazione, futuro

23/07/2014

Nel corso del primo incontro del ciclo “Protagonisti del nostro tempo” abbiamo siglato il Patto del Loreto, un’intesa basata sulla solidarietà intergenerazionale con l’obiettivo di scambiarsi idee, riflessioni, competenze, ma anche di aiutarci reciprocamente con un approccio solidale e di collaborazione. In quell’occasione abbiamo dato vita ad una discussione corale, autentica e franca, che non può essere consegnata alla solitudine. Ed è per questo che abbiamo pensato di procedere lungo questa traccia.
La politica è come un ponte, un ponte tra il passato ed il futuro, un ponte tra le persone. Il filo che unisce le epoche è la narrazione, un racconto che intesse ideali e azioni, pensiero e comportamenti. E la narrazione è storia. La lettura storica delle vicende politiche assicura sempre risposte pertinenti ed è questa la strada che oggi più che mai sembra esser stata smarrita. L’esigenza che da più parti si avverte, magari in maniera ancora carsica, è di recuperare questo percorso. Perché solo attraverso una lettura storica è possibile comprendere le ragioni della crisi e la dimensione reale dei problemi attuali per individuare quelle che sono le soluzioni vere e distinguerle da quelle apparenti (come accaduto negli ultimi venti anni quando si è pensato che potessero essere il bipolarismo, il sistema maggioritario, la pseudo rivoluzione liberale). Solo attraverso una riflessione in chiave storica, perciò, si può costruire e cambiare il futuro.
In occasione del secondo appuntamento del ciclo di incontri “Protagonisti del nostro tempo”, perciò, abbiamo scelto come spunto di riflessione – che troverai allegato a questa mail - un editoriale a firma di Ernesto Galli Della Loggia apparso sulle colonne del Corriere della Sera che prova a collocare questo approccio dentro il tempo presente, recuperando, cioè, il valore della narrazione in un’epoca sfilacciata e senza bussola.
Ne discuteremo insieme nel corso dell’incontro che si svolgerà venerdì, 25 luglio, con inizio alle ore 18.00, presso l’Abbazia del Loreto a Mercogliano (AV) e che avrà per titolo “Storia, narrazione, futuro”. Abbiamo chiesto al presidente De Mita di aiutarci in questo approccio introducendo i nostri lavori con una ipotesi di ricostruzione storica sulla quale aprire la discussione. Sarebbe auspicabile se, nel corso dell’incontro, chi ne abbia voglia affronti una riflessione che possa individuare anche azioni pratiche attraverso le quali iniziare a dare concretezza al nostro stare insieme.

Francesco Costanza
Presidente Associazione CambiaMenti
Giuseppe De Mita
Camera dei Deputati

Puoi scaricare qui l’editoriale di Ernesto Galli Della Loggia che sarà oggetto dell’incontro del 25 luglio.

15 Novembre 2016

Il No a L’Aquila

«Questa riforma fa promesse bugiarde perché alimenta una speranza di cambiamento epocale che poi nella pratica non c’è. Si individua un Senato androgino del quale non è chiaro...

13 Novembre 2016

Eletto Del Giudice

Passaggio di consegne alla guida dell’Unione di Centro di Avellino. Il testimone della segreteria provinciale passa da Maurizio Petracca, eletto nel 2011 ed oggi presidente...

12 Novembre 2016

Eletto Lanni

L’Assemblea Provinciale dell’Udc di Benevento ha eletto per acclamazione Raffaele Lanni ed Annalisa Tomaciello, rispettivamente segretario e presidente provinciale. L’assemblea...

12 Novembre 2016

Eletto Cobellis

L’Assemblea Provinciale dell’Udc di Salerno ha eletto per acclamazione l’uscente Luigi Cobellis segretario provinciale. Contestualmente sono stati eletti i componenti del...

5 Novembre 2016

De Mita eletto segretario

L’Assemblea Regionale dell’Udc della Campania ha eletto per acclamazione il deputato Giuseppe De Mita segretario regionale. Contestualmente sono stati eletti i componenti del...

4 Novembre 2016

C’e’ l’Assemblea regionale

Si svolgerà domani, sabato 5 novembre, l’Assemblea Regionale dell’Udc della Campania. Appuntamento presso Città della Scienza di Napoli (Sala Newton – via Coroglio 57/104), con...